I fondi ex Insicem arrivano in soccorso delle aziende in difficoltà

Coinvolte le imprese locali con fatturato inferiore a 2 mln. In palio 220 mila euro

624

Una buona notizia per tutte le imprese di Santa Croce Camerina colpite dall’emergenza sanitaria da COVID-19. Una delibera di Giunta, proponente l’assessore Patrizia Mandarà, prevede l’erogazione di fondi per interventi in conto interessi in favore delle aziende che hanno subìto un notevole calo di introiti a causa dell’emergenza sanitaria, grazie all’attuazione del programma per l’utilizzo dei cc.dd. Fondi ex Insicem (L.R. n. 6/2001, art.77). Determinante è stata l’azione del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, nella persona del Commissario Straordinario, Salvatore Piazza (nella foto), per l’impegno nel portare avanti questa iniziativa economica in favore delle aziende in sofferenza. Inoltre, in sinergia con l’Amministrazione Comunale di Santa Croce, ha contribuito proficuamente nell’indicazione dei fabbisogni delle aziende, la CNA territoriale di Ragusa.

I beneficiari sono tutte quelle imprese locali con fatturato non superiore a 2 (due) milioni di euro, operanti nel settore Agricoltura, Artigianato, Industria, Commercio, Turismo e Servizi in genere, ad esclusione delle attività che non sono state espressamente destinatarie di provvedimenti di chiusura, nonché quelle che, pur non essendo obbligate alla chiusura, vi sono state comunque costrette, anche temporaneamente per necessità finanziarie riconducibili all’emergenza COVID-19. Le imprese richiedenti devono avere sede legale nel Comune di Santa Croce Camerina, essere iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia, ed essere in regola con i relativi versamenti annuali. L’impresa richiedente deve inoltre essere attiva alla data di presentazione della domanda.

L’intervento di sostegno economico, con riferimento all’Azione strategica n°5-3, consiste in un contributo in conto interessi sui mutui e finanziamenti in generale contratti nel 2020-2021 nonché su quelli ancora in essere nell’anno 2020-2021, nella misura del 5% del capitale oggetto di finanziamento e fino ad un massimo di € 5.000,00, tale contributo rientra tra gli aiuti concessi nell’ambito del regime “de minimis” disciplinato dalle vigenti normative comunitarie.

Le risorse destinate al Comune di Santa Croce a valere sui c.d. Fondi ex Insicem ammontano complessivamente ad euro 220.791,59 per cui tale importo rappresenta il limite erogabile. L’intera modulistica e documentazione da compilare, è facilmente reperibile sul sito istituzionale del Comune di Santa Croce Camerina, nella sezione avvisi.  “Si tratta di un passaggio di fondamentale importanza – commenta il Sindaco Giovanni Barone –, a cui la Giunta Comunale ha lavorato con molto impegno, nella misura in cui le aziende del nostro territorio messe in ginocchio dal COVID, abbiamo la possibilità di avere una buona base per ripartire e far ripartire l’economia della città.”

 

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...