Qualche insospettabile e alcuni stranieri: ecco i “furbetti” dei rifiuti

Troppa monnezza per strada. Il sindaco: "Inflessibili con chi deturpa il territorio"

1.738

Prosegue l’azione dell’amministrazione comunale di Santa Croce contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti. La polizia municipale, con l’ausilio dei volontari di FareAmbiente nell’ambito di un servizio dedito al monitoraggio e controllo del territorio, ha scoperto otto furbetti dei rifiuti. “Il nostro atteggiamento nei confronti di chi lascia i rifiuti in strada è durissimo – dice il sindaco Giovanni Barone – l’abbandono denota la più totale inciviltà e la mancanza di rispetto per il luogo in cui si vive e per le persone che vi abitano”. Nella lista qualche nome illustre proveniente dal comune di Ragusa, cittadini di nazionalità tunisina, rumena e albanese, ma anche un santacrocese che ha pensato bene di sbarazzarsi di quintali di rifiuti indifferenziati deturpando un’intera area appena ripulita. “

“Purtroppo, paghiamo un prezzo troppo alto per l’assenza di senso civico da parte di persone – dice Salvatore Mandarà di FareAmbiente – che gettano incuranti la spazzatura per strada e lasciano sacchi di rifiuti in luoghi apparentemente non controllati”. “Nelle prossime settimane – riprende il sindaco – aumenteremo il numero dei controlli della polizia municipale sul territorio. Inoltre aumenteremo anche le cifre delle contravvenzioni per questo tipo di reato, con l’obiettivo di prevenire azioni di abbandono illegale sul territorio”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...