Chiude il distaccamento dei pompieri. “Ma è una situazione temporanea”

La denuncia di Agnello: "Vogliamo sapere il perché". Barone: manutenzione straordinaria

876

La sede del distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Santa Croce chiuderà. In parte lo sta già facendo. La notizia bomba approda domenica mattina sui social, rilanciata da un intervento del consigliere Luca Agnello. “Pare – specifica il capogruppo di Liberi di Scegliere – a causa di problemi igienico-sanitari e di sicurezza”. Ma, soprattutto, “nel silenzio assoluto delle istituzioni”. Oggi è partita una richiesta di chiarimenti, recapitata, fra gli altri, al sindaco di Santa Croce, al comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Aldo Comella, e al Prefetto Filippina Cocuzza, per conoscere “le motivazioni di tale provvedimento e se vi sia la possibilità di una eventuale riattivazione del servizio e a che condizioni. Si chiede – inoltre – al presidente del Consiglio di volere inserire la presente, da intendersi come interrogazione per quanto attiene alle competenze dell’Amministrazione Comunale, all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale”. La caserma dei vigili del fuoco di contrada Pezze, chiusa una prima volta nel 2017 (per lo svuotamento dell’organico) aveva riaperto i battenti alla il 2 luglio 2019, con 24 volontari, garantendo un presidio di assoluta importanza per il territorio di Santa Croce, popolatissimo durante la stagione estiva. Oggi il nuovo incidente di percorso.

A seguito della nota del comandante provinciale dei VV.F. di Ragusa, Aldo Comella, sulla chiusura del servizio, il sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone, ha avviato una interlocuzione diretta con lo stesso Comella per un sopralluogo congiunto tra la ditta locataria che si occuperà dei lavori, tecnici del Comune e i funzionari del vigili del fuoco per fare il punto della situazione ed avviare nel breve tempo possibile tutti i lavori che riguardano la sicurezza della struttura che ospita i pompieri. Si legge in una nota di palazzo di Città. “Il problema è stato immediatamente risolto – commenta il primo cittadino, Barone -. Nei prossimi giorni cominceranno i lavori di manutenzione straordinaria che riguardano le porte tagliafuoco, maniglioni antipanico, lo scarico di una pilozza ed una ventola nella rimessa dei mezzi. Di recente erano già stati effettuati lavori per la climatizzazione del locali e l’impianto di illuminazione. Quindi – conclude il Sindaco – si tratta di lavori che manutenzione straordinaria che permetteranno di riavere a Santa Croce il presidio dei volontari dei Vigli del Fuoco, servizio fondamentale per l’esteso territorio camarinense”.

“Ringrazio il comandante dei Vigli del Fuoco, Comella, per la disponibilità alla risoluzione del problema e garantire la presenza dei volontari che negli anni sono stati e saranno punto di riferimento per la larga fascia costiera che in estate necessita di un presidio del 115. Inoltre – conclude il sindaco – per l’anno in corso è previsto un potenziamento del personale volontario dei Vigili del Fuoco nel distaccamento di Santa Croce a conferma del fatto che c’è attenzione da parte del Comando Provinciale dei VV.F. al nostro territorio. Sono in corso le selezioni per i nuovi volontari che saranno impiegati nel distaccamento santacrocese”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...