Poste affollate, Fratelli d’Italia denuncia: “Situazione incresciosa”

Code all'esterno per evitare pericolosi assembramenti: "Bisogna trovare un rimedio"

449

In coda, per ore, dinanzi all’ufficio postale di Santa Croce Camerina. In piena emergenza sanitaria gli sportelli postali funzionano a singhiozzo. Capita troppo spesso di vedere decine di persone aspettare fuori dagli uffici, un modo per evitare gli assembramenti al chiuso. Andare alle Poste in questi giorni è un esercizio di pazienza per molti cittadini che si trovano ad affrontare lunghe file. Nonostante i lavori di riammodernamento del plesso che ospita la sede delll’Ufficio, non mancano i disagi. Fratelli d’Italia si fa portavoce delle grave situazione che, ogni giorno, si viene a creare: “Sia anziani che l’utenza in generale è costretta a sostare per ore in prossimità o all’interno dello stesso ufficio postale, anche solo per ritirare una raccomandata – spiega Salvo Emmolo, coordinatore cittadino di FdI -. Code che causano, troppo spesso, assembramenti, sicuramente involontari, ma potenzialmente pericolosi. Vogliamo portare questa situazione incresciosa all’attenzione del Sindaco, della sede Provinciale delle poste e del Prefetto, poiché urge trovare una soluzione a questo grave disservizio. Serve un vero proprio cambio di rotta per far sì che il servizio divenga funzionale a qualsiasi esigenza”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...