Lavori fuori norma: sequestrato un noto stabilimento balneare

Operazione della Guardia Costiera a Torre di Mezzo, nel territorio di Santa Croce

1.662

Continua l’attività di controllo lungo tutto il tratto di giurisdizione (tra Ispica e Acate) del personale militare della Capitaneria di porto di Pozzallo, attività che è stata intensificata in corrispondenza dell’avvio della stagione balneare. Nel corso dei predetti controlli è emerso che, lungo il litorale del Comune di S. Croce Camerina, in contrada Torre di Mezzo, erano in corso lavori di montaggio di un noto stabilimento balneare, che peraltro venivano eseguiti con sostanziali difformità rispetto al titolo concessorio rilasciato.

I militari procedevano, quindi, al sequestro dell’intera struttura, atteso che la variante era priva del prescritto titolo autorizzativo da rilasciarsi a cura dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, e a deferire all’Autorità Giudiziaria il titolare della struttura balneare. Nei giorni scorsi i militari della Guardia costiera di Pozzallo hanno accertato abusi demaniali marittimi anche su altra una struttura turistica in località Porto Ulisse, con consequenziale deferimento del responsabile alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...