La salute al centro del dibattito: “Ma non solo nell’emergenza”

L'appello di Salvatore Mandarà, componente della Rete Civica della Salute

354

“Pensiamo alle urgenze del presente, ma anche e soprattutto al futuro, in termini di prevenzione, educazione alla salute e corretti stili di vita”. È l’appello lanciato da Salvatore Mandarà, componente ragusano e referente santacrocese della Rete Civica della Salute. “Tutti noi siamo pronti alla massima collaborazione nel rispetto delle ordinanze anti-covid, a Santa Croce, perché soltanto facendo comunicazione e informazione, creando il passaparola tra i cittadini, riusciremo a riportare la prevenzione della salute al centro dell’impegno del dibattito, senza polemiche e allarmismi ma con spirito di servizio, avendo ben presente i doveri, oltre che i diritti, dei cittadini e delle istituzioni sanitarie”.

Continua ad essere fondamentale la vaccinazione anti-Covid senza barriere burocratiche, con un’offerta sanitaria e socio-sanitaria, dell’ Asp e gli uffici comunali preposti alle Relazioni con il Pubblico, che consenta e permetta di vaccinare tutti, compresi i tantissimi clandestini senza permessi di soggiorno che vivono nella nostra piccola comunità. Evitare che Santa Croce Camerina diventi zona rossa visti i casi dichiarati dall’amministrazione comunale, è ancora possibile, l’utilizzo della sola mascherina non basta, bisogna evitare i bivacchi e gli assembramenti a cominciare da Piazza Vittorio Emanuele II, via Caucana e tutti quei luoghi di facile contagio non solo per gli adulti, ma anche per tutti quei giovani che continuano a non volersi vaccinare, ma che prediligono la movida notturna.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...