Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Domenica 27 aprile  l’associazione “Santa Croce Camerina in moto”, capitanata da Ivan Caggia, ha organizzato un raduno di moto e vespe. In duecento dalla stazione di servizio Energy Point, hanno raggiunto la vicina località balneare di Marina di Ragusa, in occasione della prima “Sagra del Crostino mazzariddaru” (una pizza coperta con salumi e formaggi) che era prevista dal 25 al 27 aprile 2014, ma che a causa del maltempo è stata costretta a ridurre gli appuntamenti. Ricco il palinsesto: una sagra di esposizione, dimostrazione e degustazione di prodotti tipici siciliani, manifestazioni concertistiche e teatrali con musicisti e attori siciliani, dalle 11 alle 24 in Piazza Duca degli Abruzzi, che ha accolto numerosi tra turisti e visitatori che hanno assaggiato le tre diverse varietà del crostino, proposte nel menu dall’associazione Marina Mare onlus con il patrocinio del comune di Ragusa. Numerosi gli appassionati della vespa che hanno preso parte all’iniziativa oltre ai santacruciari in moto: il Vespa club città di Comiso, il Vespa club di Ispica, i Lapuni di Caltagirone, il Vespa club Raddusa, il Vespa club Ragusa, i vespisti di Comiso, il Vespa club Vittoria, il Vespa club Rosolini; numerosi anche i vespisti che hanno aderito spontaneamente in maniera autonoma e hanno messo in mostra le loro due ruote. Lo stand espostivo dei ‘santacruciari’ ha potuto esporre tre vespe in particolare: una di proprietà di Sgarlata Giovanni (vespa Polini), uno scooter Polini di proprieta di Elio Campanella Corse e, per finire, la terza Vespa Tuning di proprietà di Corrado Parisi, tutti soci vespisti. Un ringraziamento va a tutto lo staff della associazione Marina mare onlus: Napoli Francesco, Massimo Rizzo, Cascone Giuseppe, Carratello Maurizio e ancora Ivan Caggia per la riuscita della manifestazione.

Giusy Zisa

Fotogallery

Un Commento

  1. piccione serafino

    9 maggio 2014 a 15:26

    ho nostalgia per il mio vespino 50 l …che ho dato in permuta

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa Ibla, al Donnafugata una mostra sulle amanti di Rossini, Bellini e Verdi

Tre grandi teatri italiani “racchiusi” all’interno di uno dei teatri più piccoli al mondo …