Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“Potrei essermi confusa su parte del tragitto, ma ho portato Loris a scuola”. Lo avrebbe detto Veronica Panarello agli inquirenti durante un altro interrogatorio-fiume, durato 8 ore, alla presenza del sostituto procuratore di Ragusa, Marco Rota, del capo della Mobile Antonino Ciavola e del capitano Domenico Spadaro del nucleo investigativo dei Carabinieri. La donna ha chiesto di essere sentita dai magistrati. Secondo quanto riportato dal suo avvocato, Francesco Villardita, la signora Panarello “ha invitato gli inquirenti a valutare meglio il comportamento di alcuni soggetti che a vario titolo sono coinvolti in questa vicenda processuale”. E, secondo quanto emerso, Veronica avrebbe chiesto di approfondire la situazione di alcuni parenti del marito, Davide Stival, e sollevato alcuni dubbi sul facile ritrovamento del corpicino del figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, il CS Kamarina contro la capolista Ispica: “Loro cazzuti, ma noi…”

Dopo il filotto vincente di inizio stagione, il CS Kamarina attraversa le prime difficoltà…