2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Basket, C Silver: Vigor, beffa clamorosa. Costa d’Orlando ok all’overtime

0 151

Sfuma dopo un tempo supplementare il sogno della Emmolo S.&C. srl Vigor, che viene sconfitta in casa per 67-76 dalla Irritec Costa d’Orlando, terza forza del campionato di Serie C Silver. La formazione santacrocese, con le rotazioni ridotte ai minimi termini (assenti Cascone, Lena e Salvatore Rizzo) e una gara quasi eroica, sfiora il colpaccio e si arrende all’overtime nonostante i 22 punti di Occhipinti e i 19 di Giacomo Rizzo. Santa Croce resta al terz’ultimo posto in classifica, a -8 dal Cus Catania che occupa l’ultima posizione utile per la salvezza.

Già dalla palla a due i ritmi sono altissimi, le mani fredde (4-5 al 5’). Costa d’Orlando, con il suo nuovo straniero Di Loreto, prova il primo allungo (4-11) che Giacomo Rizzo è bravo a tamponare con la tripla sul finire del primo quarto: dopo 10’ è 13-15 per gli ospiti. Costa d’Orlando non ha percentuali entusiasmanti, ma fa valere il fisico nella lotta a rimbalzo. I secondi possessi consentono alla formazione di Condello di prendere il largo: il canestro di Carpinteri segna il massimo vantaggio (20-38), la Vigor non si abbatte e rientra parzialmente con un break di 8-1 (26-39 al 20’).

Al rientro dagli spogliatoi Santa Croce si sistema a zona. L’esperimento frutta un break di 16-4 che consente ai padroni di casa, spinti da Rizzo e capitan Distefano, di tornare a -1 e impattare sulla sirena grazie al lay-up di Paolo Di Stefano (46-46). Costa d’Orlando non segna mai (7 punti totali nel terzo quarto) e la Vigor, con cuore e applicazione sui due lati del campo, mette in partita anche il pubblico. L’ultimo periodo è di un’intensità pazzesca: Leonzio segna la tripla del +5 ospite (49-54), Occhipinti in un momento di onnipotenza cestistica realizza otto punti di fila (con due triple) e sancisce il primo sorpasso Vigor: 59-57 con 1’34” sul cronometro. Santa Croce costringe gli avversari a un’infrazione di 24” e una forzatura di Danna, Occhipinti va in lunetta per chiuderla con meno di 5 secondi da giocare. Fa 1 su 2, Marinello sfugge al tentativo di fallo e pareggia sul 60-60 a quattro decimi dalla fine. Beffa e overtime.

La Vigor, psicologicamente, resta in vita. Susino e Barone segnano tiri difficili, Occhipinti rimette a distanza la Irritec con il libero del 67-63. Poi sale in cattedra Di Lorenzo, che sfrutta qualche metro di spazio per realizzare due volte dall’arco (67-72). Il gap diventa incolmabile, orgoglio e attributi non bastano: Costa d’Orlando, al suo nono successo consecutivo, si impone 67-76.

IL TABELLINO

Emmolo S.&C. srl Vigor-Costa d’Orlando 67-76 d.t.s (13-15; 26-39; 46-46; 60-60)

Emmolo S.&C. srl Vigor: Lena ne, Susino 4, Rizzo G. 19, Occhipinti G. 22, Barone 4, Di Stefano P 5., Distefano 13, Emmolo, Cavallo ne, Occhipinti R. All: Giancarlo Di Stefano

Irritec Costa d’Orlando: Marinello 15, Danna 5, Ferraro 11, Carpinteri 2, Leonzio 15, Sgrò, Di Loreto 18, Giuffrè ne, Antinori 2, Fall 8. All: Giuseppe Condello

Arbitri: Fichera (Giarre) e Castorina (Piazza Armerina)



Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.