Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

I militari della stazione carabinieri di Santa Croce Camerina hanno arrestato due persone per spaccio di stupefacenti in esito a un mirato servizio antidroga nel centro cittadino, sequestrando altresì più di sessanta grammi di hashish. I militari avevano notato un aumento delle presenze di soggetti già noti per lo spaccio di stupefacenti nelle vie centrali del paese e venerdì pomeriggio sono intervenuti. Prima hanno controllato e perquisito i presenti con esito negativo. Guardando però bene nei possibili nascondigli, hanno trovato in una cassetta della posta di un’abitazione privata due pacchetti di sigarette riempiti con stecchette di hashish. La droga, seppure a carico di ignoti, è stata sottoposta a sequestro.

Poco dopo, i militari hanno notato sopraggiungere due sconosciuti a bordo di un ciclomotore. Intimato l’alt mostrando la paletta, il conducente ha ben pensato di defilarsi… Inseguiti, raggiunti e bloccati, i due non erano del luogo, ma provenivano – inspiegabilmente – da Varese e Saronno (VA). Sottoposti a perquisizione, sono stati trovati in possesso, occultati tra le persone e il vano portacasco del ciclomotore, di trentacinque grammi di hashish già divisi in stecchette. I due sono stati arrestati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. La coppia di fidanzati, come detto originari della Lombardia, sono Soufiane Ellouizi, marocchino 26enne, e Laila Bahria, italiana 19enne.

Sebbene le stecchette di hashish fossero di foggia identica e confezionate allo stesso modo, è impossibile stabilire se anche i trenta grammi nella cassetta postale siano dei due arrestati. Nel corso del controllo è altresì emerso che il ciclomotore era stato rubato proprio a Santa Croce a un giovane albanese del luogo la scorso 15 aprile. Purtroppo il mercato della droga non conosce crisi, anzi, e quindi il contrasto non può né smettere né calare. I carabinieri sia a Ragusa che a Santa Croce (fortunatamente per Monterosso e Giarratana la situazione è di gran lunga diversa…) continuano incessantemente l’azione di contrasto sia con controlli su strada che con indagini di polizia giudiziaria più complesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Martedì si riunisce il Consiglio: occhi puntati sulla “nuova” variante al Prg

Il Piano Regolatore Generale torna in Consiglio comunale. Nella seduta convocata dal presi…