Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Una carcassa di animale in stato di decomposizione è stata rinvenuta giovedì mattina a Caucana, sulla spiaggia delle Anticaglie. I vigili urbani Ingallinesi e Schembari hanno immediatamente avvertito la coordinatrice provinciale dell’Enpa, Liliana Senatore, assieme alla quale hanno provveduto alla rimozione della stessa. Dai controlli e dalla lettura del microchip è emerso che si trattava di una cagna di grossa taglia, che apparteneva territorialmente al comune di Licata (Agrigento). L’animale, giunto a Casuzze a causa delle correnti, probabilmente è stato buttato in acqua, dove è poi annegato. Sono state avviate tutte le procedure – tra cui la segnalazione al comando dei vigili urbani del comando di Licata – per il suo recupero da parte del proprietario. Da sottolineare, ancora una volta, l’importanza del lavoro della Polizia Municipale, specialmente in quelle attività che rientrano fra le competenze della Capitaneria di Porto, inteso come organismo di tutela e salvaguardia delle coste. Infine, dispiace constatare che con l’arrivo della stagione estiva è iniziata la crudele moda dell’abbandono degli animali. Ma ci sovviene un dubbio: i cani  si buttano a mare da soli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

“Pedalavis” si arrende al maltempo: ciclolonga rinviata a data da destinarsi

Questa mattina puntuali i partecipanti si sono presentati, armati delle loro biciclette, a…