Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Anche quest’anno l’UPD Santa Croce sarà a Scalea per uno dei più importanti tornei di calcio giovanile del sud Italia, con partner di eccellenza come l’Avis Regionale Sicilia e il Quadrifoglio. Mister Ivano Dimartino porta con sé i giovanissimi che hanno disputato i campionati 2015-2016. Grande entusiasmo dei massimi vertici della società, Peppe Micieli e Marco Agnello, che vogliono far crescere questi ragazzi grazie al confronto con altre realtà in un contesto nazionale. Seguiranno la squadra camarinense anche Giuseppe Venezia e Calogero La Vaccara da collaboratori e supporter. Così come importante sarà conoscere Scalea che è uno dei paesi più antichi dell’alto Tirreno Cosentino, situato a 109 Km del capoluogo Cosenza, a 25 m sulla costa tirrenica, alla destra della foce del fiume Lao e conta circa 9000 abitanti. E’ il tipico borgo medioevale costiero predisposto per la difesa dalle incursioni. La magnifica zona prima era la terra degli Enotri. Dal nome del re di questa gente, Italo, o dal loro simbolo, deriva il nome Italia. Scalea, erede della greca Laos e della romana Lavinium, diventa centro importante in epoca normanna. E’ qui che svolge il torneo dei giovani talenti organizzato da Tenuta Group, giunto alla sua 13° edizione, punto d’incontro di diverse esperienze. Dalla nostra redazione un in bocca al lupo e forza Santa Croce.

Categorie Ammesse:

Giovanissimi nati dal 1.1.01/02 11×11
Esordienti nati dal 1.1.03/04 11×11
Pulcini nati dal 1.1.05/06 7×7
Piccoli Amici nati dal 1.1.2007 6×6
Baby nati dal 1.1.2008 6×6

Terreno di gioco: campi in erba naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, il Santa Croce si gode i tre punti. Lucenti: “Era solo la prima battaglia”

E’ arrivata contro lo Sporting Priolo la prima vittoria in campionato per il Santa Croce c…