Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

“Non ci rassegneremo mai a vedere il nostro paese snaturato dalla sua naturale bellezza. Il tema che caratterizza il mio programma politico è la ricerca e la salvaguardia dell’identità santacruciara”. Lo ha detto Giovanni Barone, candidato sindaco per la lista #SantaCroceRivive, che venerdì sera ha tenuto il secondo pubblico comizio. Assieme a lui, sul palco di piazza Vittorio Emanuele, i due assessori designati: Piero Mandarà e Filippo Frasca. “Questo paese, se deve rivivere, deve ripartire dalla forza che trae dalla sua personalità, dalla sue tradizioni, dalla sua cultura, dalle sue specialità gastronomiche: i suoi ori e i suoi argenti vanno lucidati subito”. “C’è una cosa che differenzia rispetto agli altri – ha spiegato Barone -: niente megalo-opere o assurdità spazio-temporali, prima ‘ripizzamu i strati’. Prima di illuminare le spiagge, pensiamo a illuminare le borgate o le periferie. Riqualifichiamo le zone degradate con una programmazione scrupolosa”. Barone, in conclusione, si è soffermato sul concetto di coerenza: “Ci chiamano triumvirato, ma loro hanno in coalizione l’ex segretario del Pd, il coordinatore di Forza Italia, il signor Coco. Tutti appassionatamente per che cosa? Per garantire la poltrona a un sindaco di dieci anni fa. Non mi pare, cari amici di Meridiana, che questo sia il nuovo che cercavate”. GUARDA IL COMIZIO INTEGRALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Nella morsa di acqua e vento: bufera fra S.Croce e P.Secca, abbattuto un pino

Piogge e forti raffiche di vento, domenica mattina, hanno sferzato tutta la provincia di R…