Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Anche quest’anno è stato posizionato il defibrillatore a Punta Secca, in uno dei luoghi resi celebri dalla fiction del Commissario Montalbano. Si trova al chiosco dei Tramonti. Dotare le spiagge dell’importante strumento sanitario, ma anche di una cassetta medica, è fondamentale per renderle un po’ più sicure. L’apposizione e l’apprezzamento è arrivato dal sindaco Giovanni Barone per l’iniziativa. Le indagini e statistiche nazionali parlano chiaro, il cuore potrebbe fermarsi in ogni momento: al lavoro, durante lo shopping, durante l’attività sportiva, a casa, in viaggio e persino al mare. I dati epidemiologici ci mostrano come in Italia ogni anno si verifichino circa 73.000 arresti cardiaci che, in gran parte, avvengono in luoghi pubblici durante le normali attività quotidiane. Queste vite potrebbero essere salvate mediante un tempestivo intervento con un defibrillatore, tenendo ben presente che tutti i secondi che passano sono decisivi: ad ogni minuto di ritardo le possibilità di sopravvivenza diminuiscono esponenzialmente. Uno spiraglio di sicurezza è recentemente nato con l’approvazione del Decreto Balduzzi, grazie al quale tutti noi possiamo essere fondamentali e indispensabili anelli della Catena della Sopravvivenza. Dello stesso parere è il Sindaco: chiunque può salvare una vita, chiunque può essere salvato e nella zona Palmento, viste le catene umane createsi l’anno scorso, è importante anche un defibrillatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Libera…Mente: una “panchina rossa” per dire no alla violenza sulle donne

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le don…