2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Meridiana “spacca” la maggioranza: “Insieme detta i tempi al sindaco”

La nota del gruppo: "I diktat non rendono tranquilla l'azione amministrativa"

0 2.653

“Dopo sette mesi di questa Amministrazione, siamo costretti ad assistere nuovamente ai soliti “giri di valzer” che hanno caratterizzato la politica locale anche negli anni precedenti. A dispetto dell’unità della maggioranza sbandierata in Consiglio Comunale, prendiamo atto che il gruppo “Insieme” detta i tempi e influenza notevolmente le scelte, come si era già verificato per la precedente Amministrazione Iurato succube del fu “gruppo Agricoltori””. Lo scrive in una nota il Circolo Meridiana all’indomani della revoca dell’incarico all’assessore Francesco Dimartino.

“A conferma di ciò – prosegue la nota – arriva il primo cambio di Assessore. Una scelta fatta non per demeriti nell’azione amministrativa dell’Assessore, ma per divergenze “politiche” all’interno proprio del gruppo “Insieme”. A questo punto e, speriamo vivamente di sbagliarci, l’impressione è che il peso politico di questo gruppo ha creato una maggioranza all’interno della maggioranza stessa e di conseguenza, detti le scelte e i tempi al Sindaco, che si vede “costretto” a soddisfarne ogni richiesta. Appare anomalo sicuramente che il gruppo “Insieme”, formato da ben sei consiglieri su otto, non si sia nemmeno costituito ufficialmente in Consiglio Comunale, nonostante stia dimostrando di influenzare in modo così pesante le scelte del Sindaco e dell’Amministrazione tutta, al punto da non rendere tranquilla l’azione amministrativa del Sindaco stesso. Se il buongiorno si vede dal mattino…”.

Dopo gli attacchi, ecco l’auspicio di Meridiana: “Auspichiamo che il Sindaco possa ritirare le deleghe ed affidarle a persone veramente libere, mettendo il Consiglio Comunale ed i Consiglieri tutti nella condizione di assumersi finalmente le proprie responsabilità, votando e scegliendo per il bene della città, liberi da diktat politici che nulla hanno a che vedere con il bene comune”. Fra i giri di valzer di questo inizio legislatura c’è anche quello di Chiara Zago, che dal gruppo di minoranza “Liberi di scegliere” si è proclamata indipendente per abbracciare il progetto “Diventerà Bellissima”, parente stretto di Meridiana. Non ha smosso di un millimetro gli equilibri in giunta, ma per dovere di cronaca va comunque registrato.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.