2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Meno rifiuti, più igiene: chiesto nuovo regolamento per mercati settimanali

Fare Ambiente: rivedere anche quote per l'occupazione del suolo pubblico

0 315

Un nuovo regolamento o un progetto per disciplinare e differenziare la raccolta dei rifiuti nei mercatini settimanali del mercoledì a Casuzze e del giovedi e venerdì a Santa Croce, a cui tutti gli operatori dovranno attenersi. Per Fare Ambiente lo scopo è quello di: ridurre i rifiuti destinati allo smaltimento finale; incrementare i quantitativi di rifiuti destinati al recupero, al riciclaggio e al riuso; agevolare le successive operazioni di igiene urbana, da parte degli operatori addetti alla pulizia, al fine di regolarizzare il traffico veicolare e il ripristino dei luoghi nel minore tempo possibile.

All’interno dell’area dove si svolgono i mercati, è necessaria una collaborazione affinché i rifiuti solidi prodotti dagli ambulanti durante l’attività di vendita vengano differenziati per categorie omogenee, più precisamente: carta e cartoni puliti, cassette di legno, bancali, cassette di plastica, plastica, vetro, alluminio, metallo, polistirolo e tutti gli altri rifiuti non differenziabili. La ditta che effettua i servizi di igiene – continua Fare Ambiente nella sua proposta – segnalerà tutte quelle circostanze che ostacolano o impediscono l’espletamento del suo lavoro, e dovrà inoltre denunciare qualsiasi irregolarità, offrendo tutte le indicazioni per l’individuazione dell’eventuale contravventore.

Sarà necessario inoltre rivedere le modalità di pagamento del suolo pubblico, per i possibili abusivi che sono sempre quelli che creano concorrenza sleale con chi paga onestamente le tasse. Pagare subito significa evitare contenziosi e debiti nei confronti del comune e significa pure poter avere più igiene e salubrità pubblica, rispetto dell’ambiente circostante e meno furbetti.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.