2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Zago punge la maggioranza: “Quando non si dialoga mancano i numeri”

La consigliera indipendente annuncia la sua assenza per questa sera

0 367

“Nella seduta del Consiglio comunale del 23/01/2018, uno dei punti all’ordine del giorno era: “Progetto di massima par modifica P. E. comparto C 1/2 tra via Fleming e Circonvallazione Pezza. Quel punto suscitò non poche perplessità e dubbi tra i consiglieri, in quanto presentava alcuni elementi di ordine tecnico difficilmente comprensibili; inoltre era poco chiara la modalità stessa in cui la proposta veniva espletata”. A dichiararlo è la consigliera di Diventerà Bellissima, Chiara Zago, assente durante la seduta del Consiglio comunale di ieri, che ripercorre l’iter di questo ormai “famoso” punto.

“Per tali ragioni il consigliere, vicesindaco ed assessore Giavatto – continua Zago -, chiese di ritirare il punto al fine di poter organizzare una riunione dove fossero convocati tutti i consiglieri (di maggioranza e di minoranza) e i tecnici comunali che avrebbero ben spiegato la proposta e risposto ai quesiti sui dubbi sorti. Senza che venisse organizzata alcuna riunione in merito, la suddetta proposta viene aggiunta ai già esistenti 24 punti all’ordine del giorno della seduta consiliare del 28/03/2018. Anche in questa occasione il consigliere, vicesindaco nonché assessore Giavatto ritira, senza alcuna motivazione plausibile, il punto. All’indomani del Consiglio comunale del 28/03/2018, il presidente del Consiglio convoca nuovamente i consiglieri comunali per una seduta che vede come unico punto all’ordine del giorno questo famoso punto che fino ad ora ha rimbalzato avanti e indietro senza mai essere stato discusso”.

“Al di là del fatto che non mi sembra corretto caricare ulteriormente i cittadini delle spese per una straordinaria seduta del Consiglio Comunale – chiarisce Zago -, considerato che non si tratta di questioni urgentissime, attendiamo ancora di essere convocati per una riunione “chiarificatrice” preliminare alla trattazione della suddetta questione. Per l’ennesima volta vediamo che questa “apertura al dialogo”, tanto decantata dalla maggioranza nei confronti della minoranza, è totalmente inesistente. Ma, visto com’è andata quest’ultima seduta del Consiglio comunale, qualcuno potrebbe fare tesoro di quanto accade quando ci si chiude al dialogo ed al confronto costruttivo perché succede, a volte, che si creino situazioni per le quali non si riesce ad avere i numeri… Io, oggi come nella seduta precedente, non potrò essere presente per motivi di lavoro”.

LEGGI LA NOTA DEL GRUPPO DI MAGGIORANZA

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.