Il cantiere e gli scavi di fronte a scuola: disagio per automobilisti ed esercenti

Enormi difficoltà alla circolazione in seguito ai lavori di Enel Distribuzione

1.174

Lavori infiniti, quelli di Enel distribuzione, su via Giosuè Carducci, una delle più trafficate di Santa Croce Camerina. Nei pressi dell’istituto Falcone e Borsellino, che sorge di fronte a piazza Unità d’Italia, dove quotidianamente 250 bambini vengono accompagnati e prelevati dai genitori all’orario di ingresso – le 8 del mattino – e all’uscita da scuola (verso le 13). In quelle fasce orarie, ormai dal 21 gennaio, si determina un vero e proprio disagio per automobilisti e pedoni. Per non parlare di un locale commerciale che da due settimane è circondato da transenne e materiale di vario tipo proveniente dagli scavi. Ma la cosa che si ritiene più grave è che, come al solito, si sa per certo quando iniziano i lavori, ma difficilmente si riesce a capire quando finiranno. E i disagi… chi li paga?

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
1 Commento
  1. Rosario Mauro dice

    Caro Salvatore,
    il disagio per gli automobilisti è ben poca cosa rispetto al pericolo per la pubblica incolumità costituito dai pali Enel in cemento pericolanti, presenti in quei pressi. Ti esorto, infatti, a dare un’occhiata allo stato in cui versano 3 di questi pali in via Carducci (di cui 1 proprio a ridosso del locale commerciale) e 1 in via Tolstoj. Se uno di questi pali fosse crollato addosso a qualcuno dei 250 bambini o dei numerosi giovani che frequentano il locale commerciale da te menzionato, chi avrebbe pagato? Credo che gli automobilisti possano avere un po’ di comprensione, una volta tanto. Per la cronaca: la consegna dei lavori è prevista, salvo complicazioni, per il 31 gennaio.
    Cari saluti

    Rosario Mauro

Rispondi a 1 |
Cancella risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.