Danni a Casuzze, il sindaco: “Sono fake news”. E sospende le deleghe

La spiaggia su cui è stato eseguito il ripascimento intaccata solo per il 3%

1.249

Deleghe sospese a tutti i consiglieri comunali. La sorpresa arriva in fondo. Dopo che il Consiglio aveva trovato l’accordo sull’aggiornamento della seduta a venerdì, per permettere ai singoli consiglieri di studiare meglio le delibere sugli adeguamenti tariffari (punti dal 3 al 9), il sindaco Giovanni Barone ha deciso per la sospensione delle deleghe. Una delle mosse più “innovative” che la sua giunta introdusse a settembre 2017, tre mesi dopo l’insediamento, nell’ottica di una democrazia partecipata e un coinvolgimento degli eletti (senza potere di firma) nelle decisioni più importanti dell’Amministrazione. La seduta è stata rinviata dopo aver discusso le tre interrogazioni all’ordine del giorno – l’opposizione si è dichiarata insoddisfatta su Fondo di Garanzia della Mediale e Museo del Mare, ha apprezzato invece l’impegno dell’Amministrazione ad acquistare una telecamera per le riprese dei Consigli comunali – e, soprattutto, il question time su Casuzze e sul ripascimento della spiaggia che il maltempo degli ultimi giorni aveva mandato in malora.

Barone ha avuto da ridire sulla credibilità di chi ha diffuso l’allarme sui social e di chi ha riportato la notizia (con un’accurata fotogallery) come Santa Croce Web: “Nessun danno rilevante si è avuto in seguito alla mareggiata – ha spiegato il sindaco -. Dal sopralluogo e dalle relazioni tecniche in mio possesso, si riscontra che l’ampiezza della spiaggia è rimasta inalterata. Solo nel sistema retrodunale si è creato un canale naturale che ha permesso il deflusso delle acque meteorologiche. La parte interessata è meno del 3% dell’intero fronte. Nessuno mi può impedire di dichiarare che quella postata su Facebook, e ripresa dagli organi di stampa, è una fake news. Sui social, come ha detto Umberto Eco, scrivono persone normali ma anche persone che non appartengono a questa categoria e dicono sciocchezze”. All’inizio della seduta sono state ufficializzate le dimissioni di Riccardo Cognata: “Le cause di tale decisione sono di natura personale e professionale – ha scritto l’ex consigliere nella sua nota protocollata ieri –. Orgoglioso e soddisfatto nell’aver offerto un contributo alla mia comunità, non potendo più dedicare all’attività politica il tempo che merita, nel rispetto dei miei elettori e di tutti i cittadini ho deciso di cedere il posto. Certo che chi andrà a sostituirmi sarà all’altezza del ruolo”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
1 Commento
  1. Lucia dice

    L’acqua deve fare il suo decorso……

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.