Calci e pugni a custode giudiziario e poliziotti: arrestato Angelo Giacchi

Il produttore, che da tempo si batte contro le aste giudiziarie, ha accusato un malore

564

Nella mattinata di ieri, gli Agenti del Commissariato di Vittoria hanno tratto in arresto per lesioni e resistenza a P.U. Angelo Giacchi, di anni 54. L’intervento di personale delle volanti era stato richiesto dal custode giudiziario di un immobile sito a Scoglitti, per le minacce che lo stesso avrebbe ricevuto. La procedura esecutiva immobiliare era stata definita il 14 marzo 2019, senza far registrare incidenti, con l’immissione in possesso da parte degli aventi diritto a conclusione di un iter lungo e complesso adottando le linee guida del protocollo d’intesa sottoscritto in Prefettura tra gli enti interessati, ed erano già, in quella data, sostituite le serrature, permettendo l’immissione nel possesso dell’aggiudicatario.

Il custode, recatosi ieri sul posto, aveva constatato la sostituzione della serratura da parte dell’ex proprietario che dopo l’immissione in possesso aveva dolosamente forzato l’ingresso e sostituito la mappa della serratura. Al fine di impedire l’espletamento del suo dovere d’ufficio, ovvero trasferire i mobili e le masserizie in un deposito giudiziario individuato con provvedimento del Giudice delle Esecuzioni, il Giacchi, che nel frattempo giungeva a bordo della sua auto, si scagliava contro il custode colpendolo con calci e pugni. In tale contesto intervenivano gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Vittoria ma a loro volta venivano aggrediti. L’uomo, non pago, si scagliava anche contro la nuova proprietaria ed i suoi congiunti, ivi presenti. Gli agenti, nonostante la violenza posta in essere dall’aggressore, riuscivano a bloccare l’uomo ed a chiamare immediatamente un’ambulanza per fare medicare sia gli aggrediti che l’aggressore, che aveva riferito di accusare un malore.

Gli Agenti riportavano lesioni guaribili in gg. 5 cadauno, il custode giudiziario riportava trauma facciale con prognosi di gg. 7 e i due nuovi proprietari dell’immobile lesioni giudicate guaribili in gg. 6. Angelo Giacchi, anch’esso prontamente soccorso, è stato dimesso dopo una prognosi di gg 1 per stato d’ansia reattivo e condotto presso il Commissariato P.S. di Vittoria dove è stato tratto in arresto e successivamente tradotto alla Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Giacchi è un noto esponente dei Forconi in provincia di Ragus,. Nei mesi scorsi era diventato il portavoce del Comitato Agricoltura Anticrisi e si era impegnato in prima persona in una trattativa con il governo regionale per il miglioramento delle condizioni dei produttori agricoli siciliani.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.