Crisi rifiuti, Campo: “Regione rilasci autorizzazione per Cava dei Modicani”

"Non si può chiedere ai cittadini di tenere i rifiuti in casa, come sta accadendo a S.Croce"

297

“La Regione provveda con urgenza alla definizione dell’istruttoria per il rilascio in via ordinaria dell’Autorizzazione integrata ambientale per l’impianto di TMB a “Cava dei Modicani”, così da scongiurare qualsiasi grave problematica relativa alla salute pubblica, nonché l’insorgere di inevitabili inconvenienti di natura ambientale ed igienico-sanitari nel territorio dei comuni serviti dall’impianto”. E’ la richiesta contenuta nella mozione che il M5s, prima firmataria la deputata regionale Stefania Campo, ha presentato a seguito dell’emergenza rifiuti che si è venuta a creare in diversi comuni della provincia di Ragusa nelle ultime settimane. “La discarica, com’è noto – dice Stefania Campo – è satura e non può ricevere altri rifiuti, pertanto anche quelli provenienti da Ragusa, dopo il trattamento meccanico e la divisione del secco e dell’organico, vengono trasferiti in altre discariche con costi dunque maggiori. Tali ordinanze contingibili e urgenti si rendono necessarie dal momento che i competenti organi regionali non hanno ancora provveduto all’istruttoria e al rilascio della relativa autorizzazione in via ordinaria dell’impianto TMB in questione”. Una vera e propria emergenza per la quale è fondamentale che la Regione si impegni e faccia la propria parte, non lasciando i sindaci dei vari comuni da soli, tra l’altro in un periodo di grande afflusso di villeggianti e turisti oltre che di grande caldo. “Non si può chiedere ai cittadini di tenere i rifiuti in casa, come sta accadendo per esempio nel territorio di Santa Croce Camerina dove per diversi giorni l’umido non è stato ritirato. Sono necessari provvedimenti urgenti per il bene di tutti. Ricorrono infatti nella fattispecie le situazioni di eccezionale ed urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell’ambiente, non essendo possibile provvedere diversamente stante anche l’indisponibilità di impianti infra moenia. Resteremo vigili e attenti, avendo a cuore la salubrità del territorio e la salute dei cittadini”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.