Canale di gronda, consegnati i lavori: la prima picconata è del sindaco

L'opera sorge sulla Santa Croce-Punta Secca, sempre più soggetta agli allagamenti

903

Questa mattina, a palazzo di Città, il sindaco di Santa Croce Giovanni Barone e l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Giavatto, hanno consegnato alla ditta Descat srl (che si è aggiudicata l’appalto per poco più di 100 mila euro, con un ribasso a base d’asta del 50%) i lavori per la realizzazione di un canale di gronda lungo la strada comunale 35, la Santa Croce-Punta Secca, che consentirà il regolare deflusso delle acque piovane in caso di acquazzoni e piogge torrenziali. “Le acque provenienti dal bacino urbano – ha spiegato il primo cittadino – saranno canalizzate nel torrente San Giovanni, attraverso una tubazione sotterranea del diametro di un metro”. E’ un’opera attesa da anni per la comunità di Santa Croce, come sottolineato dal sindaco nell’intervista con Santa Croce Web. Barone già in mattinata, armato di piccone, si era recato sul posto in cui a fine novembre, come assicurato dalla ditta, cominceranno i lavori. Che dovrebbero concludersi entro e non oltre 90 giorni. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il progettista, ingegner Fabrizio Leggio, il Rup, geometra Filippo Barone, e il dirigente dell’Ufficio tecnico, l’architetto Gaudenzio Occhipinti. GUARDA LE INTERVISTE

LE PICCONATE DEL SINDACO

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.