Circolo Meridiana, duro attacco al sindaco: “Amministrazione incapace e sotto ricatto degli Agricoltori”

802

“Dal maggio 2012 ad oggi, abbiamo assistito ad una instabilità politica di questa Amministrazione forse senza precedenti nella storia della nostra città”. Inizia così la nota del Circolo Meridiana di Santa Croce, che analizza la situazione politica instabile dell’ultimo periodo: “In così poco tempo, si contano già tre assessori dimissionari (dei quattro iniziali) per motivi più o meno personali. Le nuove nomine fin qui svelate, sono state tese a caratterizzare questa Amministrazione da una maggioranza appartenente al PD e non più ad una lista civica. Un’Amministrazione comunale che appare sempre più paralizzata e isterica, oggetto dei continui ricatti (politici, s’intende!) da parte di un gruppo di consiglieri, il cui unico obbiettivo sembra esclusivamente quello di difendere una determinata categoria, dimenticando di avere il dovere di rappresentare tutti i cittadini, agricoltori e non! Questi ricatti sembrano addirittura proporre la nomina del nuovo assessore pescando nelle fila di liste avversarie nella corsa a Palazzo di Città, paventando l’ipotesi di un grottesco inciucio! L’ennesima dimostrazione d’incapacità sia politica che amministrativa, vedi ordine pubblico, ztl a Punta Secca, ordinanza sulle bevande alcoliche e non, tutte idee partorite male e concretizzatesi in maniera ancora peggiore. Per non parlare dell’ormai famoso “Marchio Collettivo”, unico motivo che tiene ancora i tre consiglieri del Gruppo Agricoltori seduti ai loro posti. Speriamo vivamente che anche l’ultima scelta dell’Amministrazione, quella dell’acquisto del “telelaser”, serva veramente a garantire la sicurezza dei cittadini e che non sia solamente uno strumento di vessazione ulteriore dei santacrocesi per rimpinguare le casse comunali!”.

Ma le accuse proseguono alla luce dell’intenzione da parte del sindaco di redistribuire le deleghe della Varcadipane: “Dalla conferenza stampa del Sindaco, durante la quale venivano ufficializzate (dopo tanto vociferare!) le dimissioni dell’Assessore Varcadipane, apprendiamo con un po’ di stupore che si sta attuando anche una ridistribuzione delle deleghe assessoriali. Non vorremo di certo ritrovare la delega allo Sport assegnata a qualche personaggio, direttamente o indirettamente coinvolto in vicende societarie (sportive) poco piacevoli e fallimentari oppure l’ennesimo consulente a titolo gratuito con Delega agli Spettacoli. Sarebbe stato più logico, a nostro avviso, cercare un dialogo costruttivo con le forze di opposizione interne al Consiglio Comunale piuttosto che sottostare ai soliti giochi di potere dei numeri. Mentre accade tutto ciò, chi si prende cura della Città? Forse per il Sindaco sarebbe il caso di valutare l’opportunità di Onorevoli dimissioni per non vedere infangata la Sua onorabilità.  NOI GLIELO CONSIGLIAMO VIVAMENTE!”

Redazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...