L’ingresso di palazzo Carratello diventa orinatoio: un oltraggio alla storia

Di fronte all'ingresso anche un enorme quantità di bottiglie di vetro

1.391

Tutti i siti turistici lo decantano, mentre per le generazioni del XX secolo è stato luogo di istruzione e di divertimento. È ancora bello da guardare, ed è a pochi metri da Piazza Vittorio Emanuele II, in via dei Martiri Romeo, in quella strada chiamata ancora oggi “a strata o ralogiu”. E’ qui che sorge il Palazzo Carratello, in stile tardo-barocco, un elegante prospetto che all’interno conserva ancora una possente scalinata in pietra asfaltica con numerosissime stanze e ampi bassi. Mai nessuna amministrazione ha pensato veramente di valorizzarlo eppure potrebbe diventare sede museale, per ospitare cultura e tradizioni dei santacruciari.

Invece così come appare su Facebook, a renderlo irriconoscibile ci hanno pensato i soliti deficienti che dopo aver consumato litri di birra hanno pensato bene di lasciare lì le loro prestazioni fisiologiche con le relative bottiglie. L’igiene, la pulizia, l’educazione e il rispetto civico delle regole elementari di convivenza civile di chi ancora crede nell’integrazione non hanno più le fondamenta per poter affermare che non esistono diversità. Spetta adesso a questa Amministrazione, che da 16 mesi parla di sicurezza, avviare tutti gli impegni presi con la città e con i cittadini di Santa Croce.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...