Spaccio, bullismo e sicurezza: i genitori incontrano politici e forze dell’ordine

Vertice in biblioteca. La comandante Spoti: "Denunciate anziché usare i social"

1.965

Venerdì sera si è svolta presso la Biblioteca comunale “Giovanni Verga” un’assemblea pubblica di cittadini, su richiesta dal gruppo Whattsapp “Santa Croce Tranquilla”, per discutere di problematiche inerenti l’ordine pubblico, la sicurezza e il bullismo verificatesi ultimamente presso le scuole di Santa Croce. L’intento era quello di informare le forze preposte al fine di arginare e prevenire gli episodi di microcriminalità. All’incontro erano presenti alcuni rappresentanti istituzionali, come il sindaco Giovanni Barone, il presidente del Consiglio comunale Piero Mandarà, l’assessore alla Pubblica istruzione Giulia Santodonato e il consigliere di opposizione Luca Agnello. Le forze dell’ordine erano rappresentate dal capitano Elisabetta Spoti, comandante della Compagnia di Ragusa, dal maresciallo Luigi Valenti, comandante della stazione di Santa Croce Camerina, e dalla dott.ssa Maria La Rosa, comandante del corpo della polizia municipale di Santa Croce.

Gli argomenti, particolarmente sentiti, hanno dato vita ad un animato dibattito, dal quale è emerso tutto il disagio dei cittadini legato fenomeno dello spaccio e della microcriminalità, soprattutto di matrice straniera. Il capitano Elisabetta Spoti nel suo intervento ha invitato la popolazione a denunciare o segnalare i fatti affinché si possa dare seguito alle indagini, piuttosto che scrivere o postare sui social che rappresentano uno strumento spesso deleterio e di cattiva informazione. “L’assemblea è utile – ha detto la Spoti – per evitare che la libera interpretazione dei fatti distorca la realtà, depauperi l’azione anticrimine e soprattutto per un’educazione alla partecipazione attiva di ciascuno, nel sostegno di chi si sta operando per ripristinare ordine e serenità”.

Dopo un’ampia discussione, l’Assemblea all’unanimità ha deciso di chiedere all’Amministrazione comunale di intensificare i controlli sulle scuole e sulle bambinopoli, di riaprire la bambinopoli di via Cirillo (piazza degli Studi) e di chiudere al traffico la via Matteotti (strada di Vittoria) per farla riappropriare nuovamente ai cittadini di Santa Croce con iniziative a cura del Comune. Il sindaco, nella sua conclusione, si è dichiarato soddisfatto dall’esito dell’incontro e ha promesso che queste richieste saranno prese in esame nel più breve tempo possibile, nella speranza che i controlli e le presenze delle forze dell’ordine fin qui messe in campo dal Prefetto di Ragusa possano durare a lungo e dare serenità e sicurezza a tutta la comunità.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...