La fede non conosce stagioni: Cena al Comune per S.Giuseppe Artigiano

Il rito dei santi, la tavola imbandita. Santa Croce anche a maggio celebra il patriarca

734
La benedizione della tavola a cura di Padre Puglisi

La tradizione che si rinnova, la fede che si consolida. Anche nella giornata del 1° Maggio, quella dedicata a tutti i lavoratori, Santa Croce Camerina si è ricavata uno spazio proprio per le celebrazioni di San Giuseppe Artigiano. E così come avviene per la ricorrenza del patriarca, a metà marzo, è andato in scena il sacro rito della Cena. La tavola imbandita, questa volta, è stata realizzata nel cuore del palazzo comunale: l’aula consiliare. A supervisionare l’evento il sindaco Giovanni Barone e il presidente del Consiglio comunale Piero Mandarà che, assieme alle altre istituzioni, hanno accompagnato l’uscita della sacra famiglia dalla chiesa San Giovanni Battista, e hanno assistito al rito della “tappuliata”, alla preghiera e al momento in cui i santi si sono accomodati a tavola per consumare i prodotti tipici della tradizione: dalla principissedda con la salsa di pomodoro, passando per il baccalà fritto, le polpette di riso, i pasticci di spinaci e tutte le specialità dolciarie. (foto di Mattia Tumino)

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...