“Facciamo Pulito” è una battaglia di civiltà, i cittadini a caccia dei rifiuti

Coinvolti i volontari del servizio civile e l'associazione Fare Ambiente

719

Recupera il rifiuto day è il primo appuntamento di un percorso che è solo agli inizi e continuerà, tutti i sabati del mese di agosto, a Santa Croce Camerina e nelle sue borgate a mare con una vera festa in cui il primo pensiero è la tutela dell’ambiente in ogni sua forma e sfumatura. Pulizia Partecipata “Facciamo Pulito 2019” è il progetto realizzato dall’arch. Gaudenzio Occhipinti dell’ufficio tecnico comunale, che ha pensato bene di coinvolgere i volontari del servizio civile progetto Verde Mediterraneo così come i volontari di FareAmbiente, alcuni imprenditori del settore turistico alberghiero e semplici cittadini che hanno a cuore il nostro territorio e la valorizzazione dell’ambiente e la fruizione dei beni culturali. Tra i cittadini attivi anche il sindaco Giovanni Barone, che con cura in mezzo ai quintali di rifiuti abbandonati ha differenziato il vetro, la plastica, e le lattine di alluminio, in una delle contrade adiacenti all’abitato oggetto di abbandono indiscriminato di rifiuti di ogni genere. “Fare sinergia adesso è necessario – dice il sindaco Barone – in un momento di grande difficoltà dovuto al cambiamento culturale che i cittadini dovranno affrontare per mantenere ancor più puliti i loro quartieri. Occorre dunque maggior senso civico, ma anche repressione per coloro che ancora continuano a delinquere sbarazzandosi dei loro oggetti ingombranti”. Guarda il VIDEO (di Natty Ciavorella)

Publiée par Natty Ciavorella sur Samedi 3 août 2019

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...