Rapina al Conad: armati di pistola, si fanno consegnare 800 euro

E' successo lunedì intorno alle 19. I due malviventi sono fuggiti a bordo di uno scooter

2.562

Emergenza rapine? L’espressione è di quelle fin troppo abusate, ma non si può non usarla per descrivere quanto è accaduto in città negli ultimi giorni. Un colpo da manuale ai danni di un esercizio commerciale che riporta alla mente il clima di paura di qualche anno fa, quando ad avere la peggio è stato un istituto bancario.Le prime testimonianze raccontano di una rapina in scooter commessa, lunedì pomeriggio, ai danni del Supermercato Conad Margherita di Via Giacomo Matteotti, a Santa Croce Camerina. Ad agire due persone col volto coperto dai caschi e armati di pistola. I malviventi si sono presentati lunedì scorso, intorno alle 19, alla cassa, dove c’era il proprietario Vincenzo Sallemi, e con accento italiano e minacciandolo con l’arma si sono fatti consegnare il contante dal proprietario.

Una colluttazione prima e un acceso scontro verbale poi, stavano facendo precipitare la situazione, ma poi Salvatore Corallo, conosciutissimo in città non solo per la sua partecipazione alla gestione familiare del Conad, ma anche per la sua attività calcistica, ha convinto Sallemi a consegnare l’incasso pomeridiano che ammontava a circa 800 euro, evitando eventuali conseguenze. Poi tra grida e urla si sono dileguati facendo perdere le tracce. Indagano i carabinieri di Santa Croce Camerina, ricercando attraverso le telecamere presenti in tutta la città il percorso dei loschi individui che ancora una volta e sotto le festività natalizie, mettono paura a cittadini e commercianti.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...