“Oltre l’ostacolo”, occhio alla truffa. La segnalazione di Caterina Arona

"Se qualcuno vi chiede soldi a nome dell'associazione denunciatelo alle autorità"

1.044

“Se qualcuno chiede denaro per conto dell’associazione “Oltre l’ostacolo”, senza averne l’autorizzazione, inganna le persone, commettendo il reato penale di truffa. Qualora doveste incontrare questi truffatori, avvisate immediatamente le autorità competenti e informate la nostra associazione”. Parola di Caterina Arona, la portavoce santacrocese di “Oltre l’ostacolo”. La preoccupazione si è diffusa sui social, non appena la città è stata portata a conoscenza dell’importante traguardo dell’associazione, che – anche tramite la vendita dei tappi di plastica – ha raggiunto la somma necessaria alla realizzazione della scivola che abbatte le barriere architettoniche del Poliambulatorio-Guardia Medica di Santa Croce. “Adesso aspettiamo l’inizio dei lavori ed è necessario ringraziare tutti i sostenitori dell’importante iniziativa, così come è importante – conclude la signora Arona – la raccolta tappi che diventa non solo un modo per partecipare concretamente alla differenziata e al rispetto dell’Ambiente, ma anche ad promuovere azioni e progettualità per i diversamente abili nel segno dell’altruismo e della solidarietà sociale”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...