Fare Ambiente ripulisce il piazzale dell’Avis: ritrovate siringhe infette

L'opera meritoria dell'associazione che contrasta il degrado: "Massima allerta"

508

“Vuole essere un sintomo di mutamento sociale, un esempio per le nuove generazioni, un modo per rendersi cittadini attivi. Il nostro – dice Rosuccia Agnello, del laboratorio verde di Fare Ambiente di Santa Croce – non è solo un movimento di cittadini che si mobilitano contro il degrado urbano.” L’ultimo intervento, sabato scorso, è quello di Piazzale della Solidarietà, vicino l’Avis, dove da anni si combatte contro gli incivili per evitare l’abbandono di rifiuti indifferenziati sia da parte di chi è abituato a delinquere, ma anche di coloro che, dopo aver effettuato un lauto pasto, lo accompagnano con decine di bottiglie di birra buttate ovunque.

Per non parlare dei mercati rionali del giovedì e venerdì, dove i ritrovamenti delle mercanzie oramai datate sono divenute oggetto di “decoro ambientale”. Il ritrovamento di siringhe monouso è un altro segnale preoccupante: “La segnalazione al sindaco Giovanni Barone deve essere da monito, per sottolineare che le devianze in quella che viene reputata l’agorà degli incontri commerciali, rischia di diventare un’altra piazza per lo spaccio”. Il presidio ambientale dell’8 marzo, nel giorno della festa della donna, ha visto Fare Ambiente ancora di supporto ai temi di educazione ambientale.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...