Pulizia e rispetto per l’ambiente: il dono della quarantena valga sempre

Le riflessioni di Rosuccia Agnello, presidente di Laboratorio Verde

705

“Il nostro paese è pulito, in piazza e sulle strade non ci sono cicche per terra”. Lo spiega Rosuccia Agnello, presidente del Laboratorio Verde. “Come se questa quarantena ci volesse fare vedere e capire fino a che punto riusciamo a rispettare il paese in cui viviamo, la nostra casa. Ma bisognava aspettare una pandemia mondiale per riuscire a mantenere le strade e i posti che viviamo abitualmente, puliti? Questa è una delle domande che dobbiamo porci, in questi giorni in cui siamo costretti, per il bene di tutti, a rimanere a casa, con i nostri pensieri, con noi stessi. E cogliamo l’occasione per pensare a quanto sia importante rispettare e voler bene l’ambiente in cui viviamo, l’ambiente che ci circonda che diventa inesorabilmente la casa di tutti, indistintamente. Iniziamo a capire fino in fondo il significato di “rispetto”. Rispetto per qualunque essere vivente e rispetto verso la Terra, la natura che ci ospita e che dà ossigeno ogni giorno, a tutti, indistintamente. Si basa tutto sulla capacità di saper rispettare quello che ci circonda: dalle persone agli animali, alle cose, alle opinioni, alle idee… tutto, proprio tutto! Questo l’unica chiave di accesso ad una società civile che cresce dal confronto delle diversità. Ma se non c’è rispetto, non potrà mai esserci confronto e, conseguentemente, crescita. Dipende da ognuno di noi. La storia si ripete perché l’uomo non è riuscito dopo millenni ad avere rispetto per niente. Noi siamo la società in cui viviamo e solo noi possiamo essere in grado di cambiarla, per il bene nostro e delle generazioni future. Ecco, questo è il momento di fermarsi e riflettere”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...