Riconfermata la bandiera verde: le nostre spiagge a prova di bambino

Il sindaco ritira il premio nel Teramano: in tredici anni sono stati selezionati 144 arenili

687

Si è svolta stamattina ad Alba Adriatica (Teramo) la cerimonia di consegna delle Bandiere Verdi. Tra i Comuni d’Italia a ricevere il prestigioso riconoscimento per le spiagge adatte ai più piccoli, anche Santa Croce Camerina, per le spiagge di Casuzze, Caucana e Punta Secca. Le Bandiere verdi sono state assegnate dal 2008, mediante una ricerca ideata e condotta dal Professore Italo Farnetani. In tredici anni, con il contributo di 2622 pediatri, sono state selezionate le 144 spiagge adatte ai bambini.

E’ stato il Sindaco di Alba Adriatica Antonietta Casciotti, a consegnare il riconoscimento della Bandiera Verde (consegna simbolica con delle vetrofanie) al Sindaco di Santa Croce Camerina, Giovanni Barone, presente alla cerimonia in Abruzzo. Sono stati 144 i riconoscimenti delle Bandiere Verdi, di cui 141 spiagge italiane e 3 straniere. “La conferma della Bandiera Verde per le spiagge Camarinensi – ha commentato il Sindaco Barone – non è un mero vessillo ma un importante riconoscimento di cui andar fieri perché non fa altro che confermare la bellezza e la varietà paesaggistica del nostro territorio. Le famiglie con bambini piccoli possono scegliere la nostra ‘meraviglia’ del Mediterraneo come località per trascorrere le proprie vacanze estive. E noi continueremo nell’opera di preservarle e renderle ancora più accoglienti e ricche di servizi”.

“Abbiamo lavorato intensamente – continua Barone – nonostante l’emergenza sanitaria abbia rallentato l’Italia e la sua economia. Oggi siamo in grado di garantire alle famiglie con bambini che scelgono di trascorrere le vacanze sulle nostre spiagge, una permanenza all’altezza della richiesta. Inoltre, il nostro litorale diversificato, garantisce vacanze anche altamente culturali per l’enorme patrimonio storico che la nostra terra offre. Sono particolarmente felice ed orgoglioso del riconoscimento assegnato al nostro Comune perché dietro c’è stata una macchina organizzativa perfetta. Ringrazio il Professore Italo Farnetani (Presidente della Bandiera Verde dei Pediatri) e tutta l’organizzazione per aver riconfermato le nostre spiagge a ‘misura di bambino’, credendo nel lavoro di un’amministrazione che si è adoperata per ottenere un riconoscimento importante per tutto il nostro territorio.”

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...