Diventerà Bellissima smentisce Barone: “Nessun contatto esaustivo”

Il gruppo, rappresentato in Consiglio dalla Zago, rivela di aver rifiutato parecchi inviti

685

“Non vi è stato alcun “contatto esaustivo”, nessun confronto sui temi menzionati, nessun incontro. Rimaniamo davvero stupiti, ed anche un po’ confusi, da queste dichiarazioni”. Lo scrivono, in una nota, i rappresentanti di Diventerà Bellissima di Santa Croce Camerina, facendo seguito alle dichiarazioni del sindaco Barone, che affermava di aver intrapreso delle interlocuzioni con alcune dei gruppi presenti in Consiglio comunale. Tra i quali Diventerà Bellissima, rappresentato da Chiara Zago. Adesso, però, la presa di distanza netta: “Stavolta, oltre allo svolgimento retto e corretto della nostra azione politica basata da sempre sul principio di responsabilità verso la Città e i cittadini, e non di certo verso questa Amministrazione, ci troviamo costretti ad intervenire nella diatriba politica per smentire le dichiarazioni dal sindaco”. Barone, si legge della nota del movimento di Musumeci, “si è limitato a preannunciare che avrebbe voluto incontrare le varie forze politiche, e noi tra questi, a cui sottoporre questi temi importanti. Ma non vi è alcun altro contatto o sviluppo rispetto a questo. Non vorremmo che, ancora una volta, la nostra educazione politica ed il nostro ruolo di opposizione responsabile e costruttiva, ripetiamo nei confronti della città e non di certo di questa Amministrazione, fosse volutamente e artificiosamente fatta passare per altro. Non siamo mai entrati a far parte di questi giochi politici”.

“In questi anni di Amministrazione – scrivono i rappresentanti di Diventerà Bellissima – abbiamo sempre svolto il nostro ruolo di opposizione responsabile, rifiutando in più occasioni i molteplici inviti e le infinite offerte di “collaborazione” fino alle più spudorate richieste di entrata in maggioranza! E lo abbiamo rifiutato sempre, nonostante altre e variegate forze politiche abbiano più volte nuotato in questo limbo Amministrativo con accordi ufficiali e meno ufficiali, con ingressi multipli in maggioranza, con assessori ed ex assessori ripescati, ed anche con scelte programmatiche. Cogliamo l’occasione per ribadire che ogni nostra scelta in Consiglio Comunale è stata dettata dalla responsabilità verso la città, perché contrari ad una opposizione distruttiva o a tutti i costi. Il resto lo abbiamo fortemente e ripetutamente declinato e lasciato ad altri. E così sarà fino alla fine del nostro mandato”. “Siamo sempre stati disponibili al confronto politico e costruttivo sui temi importanti per la città – si conclude il comunicato – e continueremo ad esserlo. Come continueremo a stare fuori dalle posizioni ambigue di altre forze politiche”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
Caricamento...