Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Tenenza di Scicli, nel corso di una operazione antidroga, hanno arrestato un giovane tunisino sorpreso con 10 grammi di hashish, suddiviso in 5 “stecchette”, circa 28 grammi di marijuana e la somma contante di quasi 400 euro in banconote di piccolo taglio. Si tratta di Miled Jaouhar, tunisino, classe ‘92, nullafacente.

I Carabinieri della Tenenza di Scicli, nell’ambito di apposita attività di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio di competenza, hanno notato il giovane a bordo della propria autovettura mentre procedeva con fare sospetto. Tenuto conto dell’orario e della zona in cui si trovava il ragazzo, i militari dell’Arma si sono insospettiti e, dopo averlo monitorato nei movimenti, lo hanno controllato. Nel corso del servizio antidroga, i Carabinieri lo hanno pertanto sottoposto a perquisizione personale e lo hanno trovato in possesso di circa 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisi in cinque stecchette, e soldi in contanti di piccolo taglio per quasi 400 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

I Carabinieri, dunque, valutato quanto emerso, hanno successivamente provveduto anche alla perquisizione domiciliare e, nell’occasione, hanno rinvenuto, nascosto in una scatola nella camera da letto del giovane tunisino, un involucro di cellophane contenente circa 26 grammi di marijuana. A seguito delle risultanze del controllo, i Carabinieri hanno condotto il ragazzo in caserma dove, dopo le formalità di rito, lo hanno dichiarato in arresto. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, dott. Marco Rota, lo straniero è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Nota del gruppo Partecipiamo: “In città i branchi di randagi si moltiplicano”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare di Ragusa “PARTECIPIAMO”…